Unione di Puglia e Basilicata

L’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, con sede in Bari dal 1952, rappresenta in Puglia e Basilicata circa 300 operatori di settore tra imprese e associazioni presenti in tutte le 8 province della Puglia e della Basilicata. I     soci dell’Unione vanno dalla maggior parte dei multiplex, monosale e multisale cinematografiche, presenti in tutte le province, al Festival della Valle d’Itria, dalle tre Istituzioni concertistico orchestrali alle associazioni di programmazione musicale riconosciute dal MIBACT, dai teatri di innovazione e le residenze teatrali alla danza compresa la formazione. Senza dimenticare, naturalmente, lo spettacolo viaggiante con circhi e luna park.

 L’ Agis dispone di una sede e di un organico composto da dipendenti e collaboratori a progetto.

 Le principali attività:

  • attività istituzionale nei confronti degli enti pubblici, improntata ad una costante collaborazione e concertazione sulle normative disciplinanti il settore (esempi di questa collaborazione sono l’emanazione della legge regionale sullo spettacolo per la Puglia n. 06/04, i regolamenti attuativi, la normativa in materia di apertura delle sale per il cinema ecc.);
  • servizi di informazione e assistenza nei confronti di tutti gli associati in ambito legale, sindacale, fiscale e gestionale;
  • sportello rivolto agli associati e soggetti in convenzione per l’assistenza nella gestione attività spettacolo, presentazione progetti e rendicontazione, anche su bandi europei;
  • informazione e comunicazione (rassegna stampa, sito internet e newsletter dedicate)
  • protocolli d’intesa con Enti Pubblici e istituti bancari;
  • gestione del cinema ABC, primo cinema d’essai ad essere stato aperto negli anni settanta nel sud Italia e centro culturale di cinematografia riconosciuto con Legge regionale Puglia n.6/2004, sala “europacinemas” e capofila “circuito d’autore”;
  • agis lavoro, servizi di consulenza per gestione Inps ex Enpals, Unilav, etc..
  • Progetti promozionali rivolti al pubblico scolastico attraverso Agiscuola con iniziative di avviamento al cinema e allo spettacolo dal vivo in favore delle giovani generazioni con il sostegno del MIBACT a livello nazionale e dell’assessorato alla Cultura, Turismo e Mediterraneo – Regione Puglia; formazione docenti in collaborazione con Direzione scolastica regionale Puglia e con il sostegno del MIUR; Organizzazione, in convenzione con l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e con il Politecnico di Bari della Showcard, iniziativa di promozione del cinema per gli studenti universitari pugliesi delle tre province di Bari, Brindisi e Taranto, e della PUC (Puglia University Card), realizzata con Adisu e Teatro Pubblico Pugliese.

Ultima iniziativa, in ordine di tempo, ad esser stata inserita nel filone della promozione della fruizione dello spettacolo è la “E-Showcard- lo spettacolo a portata di click” , in fase di realizzazione, in collaborazione con il partner tecnico consorzio Consis e con Collab, laboratorio di ricerca dell’Università di Bari, grazie al sostegno dell’Assessorato allo sviluppo economico, lavoro innovazione Regione Puglia attraverso il programma Living Labs, con il patrocinio dell’ assessorato alla Cultura, Turismo e Mediterraneo – Regione Puglia

ORGANIGRAMMA

Consiglio di Presidenza

GIULIO DILONARDO – Presidente

GERARDO QUARATINO – Vice Presidente per la Basilicata

GIANCARLO CASTELLANO – Settore Cinema: ANEC/ACEC/FICE

VINCENZO CIPRIANO – Settore Spettacolo dal Vivo: PROSA/MUSICA/DANZA

COSIMO AMATO – Spettacolo Viaggiante: ANESV

_________________________________________________________

GIUSEPPE DE CRISTOFARO – Tesoriere

_________________________________________________________
FRANCESCA ROSSINI – Segretario

_________________________________________________________

 

PRESIDENTI DELLE SEZIONI IN SENO ALL’AGIS

GIULIO DILONARDO – A.n.e.c. (Associazione Nazionale Esercenti Cinema)
Don GIUSEPPE CUTRONE – A.c.e.c. (Associazione Cattolica Esercenti Cinema)
COSIMO AMATO – A.n.e.s.v. (Associazione Nazionale Esercenti Spettacolo Viaggiante)
PIERO SALERNO – F.i.c.e. (Federazione Italiana Cinema d’Essai)
VINCENZO CIPRIANO – Spettacolo dal vivo
FERDINANDO CICOLELLA – Agiscuola

 

STAFF E COLLABORATORI

FRANCESCA ROSSINI – francesca.rossini@agisbari.it
Direttore e Organo Esecutivo del C.C.C. Cinema Abc

ANNALISA FIORE – annalisa.fiore@agisbari.it

MICHELE PASCAZIO – michele.pascazio@agisbari.it

ANTONELLA MENOLASCINA – antonella.menolascina@agisbari.it

NICOLA LADISA – nicola.ladisa@agisbari.it

DAVIDE TERENZIO – davide.terenzio@agisbari.it

SAVERIO CATACCHIO – saverio.catacchio@agisbari.it

MARIA GRAZIA RONGO – ufficiostampa@agisbari.it

 

Associazione Generale Italiana dello Spettacolo

L’acronimo A.G.I.S. sta per Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, organismo di rappresentanza dei datori di lavoro del settore, costituito con atto del 7 dicembre 1945. A farsi promotori della nascita dell’associazione furono gli allora responsabili dei quattro principali comparti di attività: l’esercizio cinematografico e teatrale, la produzione teatrale e lirica, i circhi e gli spettacoli viaggianti.

L’eterogeneità di interessi, pubblici e privati, industriali, commerciali e culturali, non ha impedito all’Agis di riuscire a conservare la sua natura associativa nei suoi oltre sessanta anni di vita. Comune denominatore delle diverse imprese aderenti è stato offrire e organizzare cultura e tempo libero nelle diverse declinazioni. In questo sistema una particolare centralità è stata ricoperta dal luogo fisico, la sala cinematografica, il teatro, l’auditorium, il tendone da circo, che hanno accolto e reso visibili tale offerta culturale e le attività promosse dall’associazione. Altra peculiarità dell’Agis è stata ed è quella di coniugare al suo interno un duplice ruolo: sindacale e politico, di rappresentanza degli interessi di categoria da una parte, e di ente preposto alla tutela degli interessi collettivi propri delle attività culturali dall’altra.

Dalla fine degli anni Novanta, si è verificata un’ulteriore trasformazione dell’identità stessa dell’Agis. A partire da quel momento, infatti, la sua natura associativa si è andate delineando sempre più nel senso di strumento di assistenza e sostegno alla cultura di impresa degli enti costituenti, fino a giungere all’ideazione e alla realizzazione del progetto AGIS-qualità e al varo della Carta dello spettatore. In particolare, quest’ultimo documento sancisce principi e norme volti a regolare il rapporto fra gli esercenti delle sale e gli utenti, naturalmente in linea con le normative europee, con lo scopo di creare un diverso e più efficace rapporto con il pubblico. Grazie a questo documento, dunque, lo spettatore viene riconosciuto come interlocutore fondamentale di chi produce spettacolo insieme ai soggetti finanziatori, che siano pubblici o privati.

Alle diverse associazioni che fanno parte dell’Agis risultano iscritte circa 7.400 aziende, di grande, media e piccola dimensione, in rappresentanza delle diverse categorie dello spettacolo italiano: esercizio cinematografico monosala, multisala, cinema d’essai e delle comunità ecclesiali; teatri di tradizione, istituzioni concertistico orchestrali, associazioni ed iniziative musicali, organizzatori e produttori di spettacoli di musica leggera; teatri stabili pubblici, d’interesse pubblico e di innovazione; compagnie teatrali private, di sperimentazione e per l’infanzia e giovani, teatro di figura, esercizi teatrali, teatri municipali e circuiti pubblici regionali. E ancora, compagnie di danza, soggetti di distribuzione e promozione della danza, soggetti di formazione e scuole di danza; festival teatrali, musicali, cinematografici e di danza, circhi, spettacolo viaggiante e parchi divertimento, artisti di strada, bande musicali, attività ricreative e parchi di divertimento.

Nota importantissima per tutti gli associati è la presenza dell’Agis su tutto il territorio nazionale attraverso le Unioni regionali e interregionali: